Cosa visitare e dove mangiare

CENTRO STORICO
– via San Gregorio Armeno, la strada dei presepi, chiesa e chiostro di San Gregorio Armeno (il martedì c’è la liquefazione del sangue di Santa Patriza)
– San Lorenzo Maggiore e Napoli Sotterrata (antica città greca sotterrata dalle alluvioni, museo), Piazza S.Gaetano, 316. Inutile se andate a Pompei
– Napoli Sotterranea e teatro greco-romano, Piazza San Gaetano, 68 (antica cava di tufo usata anche come ricovero per i bombardamenti della seconda guerra mondiale)
– Cappella Raimondo di Sangro, principe di San Severo (Cristo Velato), Via Francesco De Sanctis, 19
– Chiesa delle Anime del Purgatorio ad Arco (delle capuzzelle), via Tribunali 39
– Museo Archeologico Nazionale, Piazza Museo, 19
– Duomo ed il tesoro di San Gennaro, Via Duomo, 147
– La Farmacia degli incurabili, Via Maria Longo, 50

LUNGOMARE
– Palazzo Reale, piazza del Plebiscito
– Galleria Borbonica (antica cava di tufo, poi ricovero per i bombardamenti, deposito di veicoli sequestrati negli anni’50 ancora visibili, zattera per superare un canale) +39 3662484151 – +39 0817645808 Vico del Grottone, 4 – Zona Piazza del Plebiscito
– Tramonto a via Partenope (lungomare)

CAPODIMONTE
– Museo di Capodimonte, quadri e collezioni (si raggiunge con lo Shuttle Capodimonte, bus con fermata, fra le altre, al – Museo Archeologico Nazionale)
http://www.museocapodimonte.beniculturali.it/shuttle-museo…/

VOMERO
– Museo della Certosa di San Martino, superbo panorama, collezioni e raccolte d’arte importanti in un antico convento ed il famoso presepio Cuciniello, Largo S. Martino, 5 (metro piazza Vanvitelli, poi 15 minuti a piedi, o funicolare Montesanto (alle spalle di piazza Dante/ via Toledo)

FUORI NAPOLI
– Vesuvio indubbiamente imponente e spettacolare, meglio raggiungerlo con mezzi propri. In alternativa, tour con partenze da Napoli, o BUS da EAV Circumevesuviana https://www.eavsrl.it/web/file/pompei-vesuviopdf-0

– Scavi archeologici di Pompei (visita dura almeno due ore),
treno circumvesuviana veloce per turisti (a/r €11) https://www.eavsrl.it/web/content/campania-express-2018-it
treno circumvesuviana normale (a/r €5,60) partenza Porta Nolana, capolinea, https://www.eavsrl.it/web/home

-ISCHIA, PROCIDA, CAPRI: aliscafo (velocee più costoso), traghetto (lento ed economico) molo Beverello o Porta di Massa
SNAV
CAREMAR
ARCHEO LINEA (estivo, summer only)

RISTORANTI/TRATTORIE
Pesce:
– Casetta Rossa, solo pranzo, Piazzale Pisacane, (scendere tutta via Duomo, attraversare via Marina, ingesso porto di Napoli varco Pisacane) pesce fresco, prezzi adeguati.
– via Partenope (lungomare), ristoranti tutti con standard abbastanza simili. Noi in genere da Antonio & Antonio, ma regolatevi in base alla fila.
– Al 53, piazza Dante. Su suggerimento di amici.
– Pescheria Azzurra (mercato Pignasecca), Via Portamedina, 5, Napoli

PIZZERIE (nostre preferite, ma mediamente sono tutte buone)
– Il Grifo (scendendo via Atri, a destra sotto il campanile) Via F. del Giudice, 14
– Pizzeria Donna Sofia, Via dei Tribunali, 89
– Di Matteo, via dei Tribunali, 94
– Acunzo (Vomero, dietro piazza Vanvitelli) Via Domenico Cimarosa, 60
– Gorizia dal 1916 (Vomero, dietro piazza Vanvitelli) Via Gianlorenzo Bernini 29

Pizzerie famose e con fila di almeno un’ora
– Da Michele, tavoli di marmo condivisi tradizionalmente con sconosciuti, Via Cesare Sersale, 1
– Ciro Oliva (Concettina ai Tre Santi), Via Arena della Sanità, 7 Bis
– Sorbillo, angolo con via Atri.

ALTRO CIBO
-Friggitoria Vomero, ottime fritture napoletane per un veloce pasto in piedi, Via Domenico Cimarosa, 44 (dietro piazza Vanvitelli)

– Tandem per il ragù (sugo di pomodoro e carne a fuoco lento per 4/6 ore), vari punti vendita al centro storico, prenotare. tel 08119002468 http://www.tandem.napoli.it/

– Vaco ‘e Presse (vado di fretta), trattoria dove scegli, paghi e se c’è posto ti siedi, Piazza Dante, 87, fino alle 21:00 con alcuni piatti tipici napoletani buoni ed economici.

Verificate sempre le informazioni di orari e giorni di apertura, possono variare.
Pizzerie e ristoranti segnalati sono quelli dove abitualmente mangiamo, ovviamente ce ne sono altri, ottimi, che non conosciamo.

Lascia un commento